Associazione diversa/mente
Via G. Massarenti 35/2
40138 Bologna
Tel. 051.307.049
Cell. 348.325 33 66
C.F. 02092041207
e-mail:
diversamente.bologna
@gmail.com

Tutte le News mese per mese

Ciclo di seminari “Al di là e al di qua dei confini” sugli attuali fenomeni migratori (Bologna, Febbraio-Aprile 2018)

L’Associazione Diversa/mente organizza per l’anno 2018 quattro seminari di approfondimento degli attuali fenomeni migratori con particolare riferimento alla richiesta di aiuto umanitario e di asilo.

Per tentare di comprendere alla radice tali fenomeni, è necessario un ripensamento critico delle nostre narrazioni sulla migrazione, delle nostre modalità di trattare la differenza culturale e una messa a fuoco degli scenari sociali, politici ed economici in cui le vite di milioni di persone, le vicissitudini delle loro identità, dei loro legami familiari e sociali prendono forma.
La clinica non si sottrae a un tale ripensamento ed è chiamata a interrogarsi per almeno due ordini di ragioni: La prima concerne l’attribuzione di senso e la possibilità di realizzare una diagnosi non “fallace” del disagio psichico (A. Kleinman); la seconda è una ragione epistemologica, riguarda la nostra relazione con l’alterità e in particolare il ruolo che attribuiamo alle teorie e ai concetti di altre culture.

Quale statuto attribuiamo agli spiriti dell’acqua, ai rituali di possessione, al vudù? Quanto siamo disposti ad “assumerli per intero” (R. Beneduce) e a considerarli veri e propri dispositivi teorici per pensare la realtà, trasformarla e renderla utilizzabile per l’individuo? O quanto, al contrario, tendiamo a ridurli a sintomi (di isteria, di bouffée deliranti) o tutt’al più a trattarli come credenze che devono essere superate e dissolte una volta entrate a contatto con le nostre categorie culturali?

Ci interrogheremo anche sulla relazione di aiuto nei confronti dei richiedenti asilo che le attuali normative e politiche di assistenza contribuiscono ad attivare. Tale relazione è spesso improntata all’assistenzialismo (mettere l’altro in una posizione di vittima passiva) e alla medicalizzazione (riduzione delle sofferenze e delle tragedie vissute dai richiedenti asilo a sintomi psichiatrici considerati universali e individuali) rischiando di ridurre le capacità di resilienza delle persone assistite e di trasformare la violenza politica e la sofferenza collettiva in malattia individuale.

Leeuwarden - Tegeltableau Escher di Bouwe Brouwer.jpg

I seminari  si terranno da febbraio ad aprile 2018 presso il Centro CostArena, in Via Azzo Gardino 48, Bologna e sono organizzati dall’Associazione Diversa/mente, con il patrocinio dell’Ordine degli Psicologi dell’Emilia Romagna e dell’Associazione Sopra i Ponti e con la partecipazione tra i tanti di Roberto Beneduce e Simona Taliani dell’Associazione Frantz Fanon di Torino, A. Romagnoli e G. Gozzi dell’Università di Bologna.

 

Iscrizioni aperte dall’8 gennaio 2018.

Per iscriversi, inviare una email all’indirizzo: diversamente.bologna@gmail.com (oggetto: Iscrizione ai seminari “Al di là e al di qua dei confini”). Nella risposta verrà inviato il format per l’iscrizione e le informazioni necessarie.

Iscrizione ai quattro seminari (posti a disposizione limitati): € 65 + tessera associativa all’Associazione Diversa/mente (€ 35).
Per studenti (fino a 15 posti): partecipazione gratuita ai seminari. È comunque richiesta l’iscrizione all’Associazione.

In allegato il programma dei seminari, qui:

locandina-ciclo-seminari-richiedenti-asilo-2018-def

 

4 luglio 2020 Ventesimo Compleanno di Diversa/Mente

L’associazione Diversa/mente nata il 4 Luglio 2000 è lieta di festeggiare i sui primi 20 anni di attività. Data la situazione di emergenza sanitaria i festeggiamenti non possono prevedere incontri, brindisi né assembramenti.

Siamo però lieti di condividere con le tante associazioni, Enti locali, Fondazioni che ci hanno sostenuto in tutti questi anni, la gioia di avere operato sul territorio sia regionale che nazionale, rivolgendoci sia direttamente a famiglie migranti, sia a studenti iscritti nelle scuole sia ad operatori ed operatrice del sociale e del mondo sanitario che hanno abbiamo incontrato, nei tanti contesti di accoglienza.

Le condizioni sociali ed economiche del nostro paese che ha accolto tanti migranti in questi anni sono molto cambiate, così come sono cambiate le traiettorie di migrazione e le politiche stesse di accoglienza.

I bisogni sono sempre tanti, e ci auguriamo di poter continuare a dare il nostro contributo sia in termini progettuali, per testimoniare “facendo” che le attività da mettere in campo sono sempre diverse, sia in termini di pensiero e di riflessione, aiutando le politiche pubbliche a prendere le forme che le esigenze richiedono.

Al di qua al di là dei confini – è uscito il testo relativo ai seminari di Diversa/mente

Al di qua e al di là dei confini. Sguardi alle radici delle migrazioni contemporanee - copertina

Tra aprile e giugno 2018 l’associazione ha organizzato e tenuto un ciclo di seminari, dalle relazioni è nato questo prezioso testo ricco di spunti per comprendere da differenti punti di vista l’attuale panorama delle migrazioni.

 

I  saggi raccolti in questo volume mirano ad approfondire e a chiarire la complessità dei fenomeni migratori attraverso un ripensamento critico delle nostre narrazioni sulla migrazione, delle nostre modalità di trattare la differenza culturale e una messa a fuoco degli scenari sociali, politici ed economici in cui le vite di milioni di persone migranti prendono forma. Questo ripensamento si impone per almeno due ordini di ragioni: la prima riguarda l’attribuzione di senso e la possibilità di realizzare una diagnosi non “fallace” del disagio psichico, in quanto per comprendere le sofferenze e le sintomatologie di chi emigra è necessario analizzare in modo rigoroso gli scenari economico-sociali entro i quali si strutturano e ai quali spesso rappresentano una reazione, sebbene soggettivamente mediata; la seconda è una ragione epistemologica, che riguarda la nostra relazione con l’alterità e, in particolare, il ruolo che attribuiamo alle teorie e ai concetti di altre culture (concezioni dei legami sociali, dell’identità, dei ruoli genitoriali, del corpo, della malattia e della sua cura). Quale statuto attribuiamo agli spiriti dell’acqua, ai rituali di possessione, al vudù? Quanto siamo disposti ad “assumerli per intero” e a considerarli veri e propri dispositivi teorici per pensare la realtà? O quanto, al contrario, tendiamo a trattarli come credenze che devono essere superate e dissolte una volta entrate a contatto con le nostre categorie culturali? (Dalla Presentazione del ciclo di seminari).

Supporto psicologico transculturale online per l’emergenza Covid-19

Supporto psicologico transculturale online per l’emergenza Covid-19

In questi difficili giorni della pandemia del virus Covid-19 l’Associazione Diversa/mente ha attivato un servizio di sostegno psicologico gratuito per i migranti, operatori e volontari che stanno vivendo difficoltà emotive legate alla emergenza coronavirus, con lo scopo di accogliere, contenere e orientare le richieste e i bisogni che ciascuno vorrà portare.

Il servizio è curato dal Gruppo Clinico di Diversa/mente: un’equipe di psicologi psicoterapeuti, mediatori interculturali, interpreti e antropologi, con formazione etnoclinica transculturale.

Per richiedere un appuntamento si può:

– telefonare dalle 10 alle 16 o inviare un sms col proprio nome al cellulare 347 0905738
– inviare una mail a: diversamente.bologna@gmail.com

Materiale informativo in italiano, inglese, francese, arabo e russo

https://drive.google.com/drive/folders/1dGmhVH6ZVw1cAt9ht9GeMFhuFEtwb_WY?usp=sharing

Sarà necessario dare l’assenso al consenso informato (al link indicato o con il Qr code):

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScPRzTAPWMhnUUVVkOe7S3STUeuIk_UAMmQzj4lnMqRolBuhA/viewform?usp=sf_link

La prestazione riguarda un supporto psicologico tramite un ascolto professionale.
La prestazione può prevedere, se necessario, la presenza di un mediatore culturale e/o di un antropologo.
La prestazione ha la finalità di promuovere e di tutelare il benessere di: persone, gruppi, operatori, comunità.
Ogni operatore coinvolto si attiene al proprio codice deontologico professionale.
Le consultazioni possono essere effettuate per: telefono, videochiamata su WhatsApp o Skype.
Le consultazioni saranno un massimo di 4.
La durata di ogni consultazione è di circa 30 minuti.

 

in facebook

https://www.facebook.com/Supporto-psicologico-transculturale-on-line-per-lemergenza-Covid-19-114511430277732/

Assemblea straordinaria per il giorno 18 giugno pv

E’ indetta poi una assemblea straordinaria per il giorno 18 giugno, in prima convocazione alle 10.00, in seconda convocazione alle 21.00.  
Invieremo il link per la partecipazione pochi giorni prima del’appuntamento.
 
OdG:
– approvazione del nuovo statuto
– varie ed eventuali.
Gradita la conferma della vostra partecipazione.
Un saluto
La Presidente
Erika Agresti

materiale informativo in lingue diverse per la fase 2

Continua il prezioso lavoro dell’associazione Naga nel tradurre in numerose lingue le informazioni essenziale per la messa in atto di comportamenti sicuri

Fase 2 – Coronavirus: posso uscire di casa? Quando? Perché?

supporto psicologico transculturale online per l’emergenza Covid-19

Supporto psicologico transculturale online per l’emergenza Covid-19

In questi difficili giorni della pandemia del virus Covid-19 l’Associazione Diversa/mente ha attivato un servizio di sostegno psicologico gratuito per i migranti, operatori e volontari che stanno vivendo difficoltà emotive legate alla emergenza coronavirus, con lo scopo di accogliere, contenere e orientare le richieste e i bisogni che ciascuno vorrà portare.

Il servizio è curato dal Gruppo Clinico di Diversa/mente: un’equipe di psicologi psicoterapeuti, mediatori interculturali, interpreti e antropologi, con formazione etnoclinica transculturale.

Per richiedere un appuntamento si può:

– telefonare dalle 10 alle 16 o inviare un sms col proprio nome al cellulare 347 0905738
– inviare una mail a: diversamente.bologna@gmail.com

Materiale informativo in italiano, inglese, francese, arabo in alta e bassa definizione

https://drive.google.com/drive/folders/1dGmhVH6ZVw1cAt9ht9GeMFhuFEtwb_WY?usp=sharing

Ita-alta

 

Sarà necessario dare l’assenso al consenso informato (al link indicato o con il Qr code):

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScPRzTAPWMhnUUVVkOe7S3STUeuIk_UAMmQzj4lnMqRolBuhA/viewform?usp=sf_link

La prestazione riguarda un supporto psicologico tramite un ascolto professionale.
La prestazione può prevedere, se necessario, la presenza di un mediatore culturale e/o di un antropologo.
La prestazione ha la finalità di promuovere e di tutelare il benessere di: persone, gruppi, operatori, comunità.
Ogni operatore coinvolto si attiene al proprio codice deontologico professionale.
Le consultazioni possono essere effettuate per: telefono, videochiamata su WhatsApp o Skype.
Le consultazioni saranno un massimo di 4.
La durata di ogni consultazione è di circa 30 minuti.

Convocazione dei soci all’assemblea sociale 10 maggio

Cari soci,

è convocata per il 10 maggio 2020 l’assemblea annuale, in prima convocazione alle 7.00 ed in seconda convocazione alle 10.00 La conclusione darà alle 13.00.

Ricordiamo che per votare l’approvazione del bilancio e del nuovo statuto è necessario essere soci.

OdG:
– approvazione nuovo statuto
– approvazione bilancio
– aggiornamento sulle attività in corso
– proposte per il futuro

L’assemblea si terra tramite Zoom, verrà inviato il link all’indirizzo mail dei soci il giorno precedente.

Un saluto
Erika

L’associazione Diversa/mente rimane operativa

In questi giorni difficili per tutti la nostra associazione rimane disponibile per scambi telefonici ed on line.
Sappiamo che gli aspetti di sfida già insiti nella realtà della migrazione si sono moltiplicati, per questo abbiamo ritenuto ancora più importante continuare.
Per essere contattati scrivete a :
diversamente.bologna@gmail.com
specificando nell’oggetto “richiesta di contatto” e lasciando un vostro recapito telefonico.

Adesione alla campagna ASGI Emergenza Covid19

L’associazione Diversa/mente aderisce alla Campagna ASGI:

È indispensabile che i decisori istituzionali, nell’analizzare le conseguenze dell’epidemia sulla società e nella programmazione delle iniziative da intraprendere per tutelare la popolazione, si occupino anche dei diritti delle/i cittadine/i straniere/i attualmente a rischio. L’Italia è compiutamente un paese multiculturale: oltre cinque milioni di cittadine/i straniere/i risiedono nel territorio italiano e l’immigrazione è, nel nostro paese, un fenomeno strutturale, ordinario, radicato e stratificato. Se è indubbiamente vero che il virus, nel suo diffondersi, non fa distinzioni, è altrettanto vero che la precarietà giuridica, alloggiativa, lavorativa e finanche esistenziale alla quale sono esposti molte/i cittadine/i straniere/i determina rischi specifici e differenti, di cui è urgente discutere anche in un’ottica di salute pubblica

“EMERGENZA COVID-19. L’IMPATTO SUI DIRITTI DELLE/DEI CITTADINE/I
STRANIERE/I E LE MISURE DI TUTELA NECESSARIE: UNA PRIMA
RICOGNIZIONE” del 22 marzo 2020

https://www.asgi.it/wp-content/uploads/2020/03/EMERGENZA-COVID-19_DIRITTI-STRANIERI-22-marzo-finale.pdf

Corso “Aspiranti operatori in accoglienza”

Sono aperte le iscrizioni per il corso gratuito “OPERATORE/TRICE in accoglienza, inclusione e inserimento sociale degli stranieri”. Il corso intende fornire conoscenze, competenze e spunti di riflessione sul contesto dell’accoglienza e sulla complessa e difficile mansione dell’operatore.

Organizzato da: Associazione interculturale Universo e promosso dall’Associazione Diversa/mente e altri.

image

Informazioni :

corso-operatori

volantino-corso-operatori

Buon 2020

dono

L’associazione Diversa/mente augura un anno di doni scambiati,
nati dalla creatività di ciascuno.
Il dono è espressione della propria singolarità.

Ognuno ha qualcosa da offrire, ciscuno può ricevere.
Buon 2020

“O Sarau é uma prática de comunidade que cultiva o dom, a dádiva, a partir de um espaço de expressão e recepção daquilo que cada pessoa tem a oferecer. No compartilhar das diversidades, possibilidades de subjetivação.”
“Il “Sarau” è una pratica comunitaria che coltiva il dono, il regalo, da uno spazio di espressione e ricezione di ciò che ogni persona ha da offrire. Nel condividere la diversità, le possibilità di soggettivarsi”.

Master in “Diritti Umani, migrazioni, percorsi di inclusione interculturale” dell’Università di Bologna

L’obiettivo centrale del Master, il cui programma è consultabile sul sito https://master.unibo.it/diritti-umani-migrazioni-percorsi-inclusione/it , è di formare, attraverso la collaborazione con l’associazione “Diversa/mente”, per il secondo anno, allievi altamente specializzati e qualificati per progettare, promuovere e gestire interventi che mirino a prevenire e arrestare violazioni dei diritti umani, e ad implementare progetti di accoglienza e integrazione dei migranti.

 Master in Pillole

 Livello: Master di primo livello

Format: Part-time (venerdì e sabato)

Crediti Formativi: 60 CFU. 205 ore di didattica frontale, 30 ore di seminari, 300 ore di tirocinio

Durata: annuale

Costo: 3.500 euro

Scadenza bando: 22/11/2019

Periodo di svolgimento: gennaio 2020 – giugno 2020

 Insegnamenti

 □ Diritti Umani, Multiculturalismo e Relazioni Euro-mediterranee.Teorie della giustizia, Giustizia globale e Migrazioni

□ Diritti dei Minori e rapporto Migrazioni-Sviluppo

□ Diritto dell’Unione Europea e Tutela dei Diritti Umani

□ Migrazioni, aiuto internazionale e mutamenti climatici

□ Diritti Umani nel Mediterraneo. Il ruolo delle ONG

□ Diritto musulmano e Diritti Umani

□ Migrazioni e Diritto d’Asilo

□ Migrazioni, Salute e Integrazione

□ Antropologia e Diritti Umani

□ Per un’etica dell’incontro: elementi base dell’etnopsichiatria e dell’etnopsicoanalisi per una comunità inclusiva

□ Media, Migrazioni e Diritti Umani

 

Contatti

 Segreteria: Cinzia Cortesi, master@fondazioneflaminia.it

Tel. 0039 0544 34345

 Il bando è visibile sul sito dell’Università di Bologna https://www.unibo.it/it/didattica/master/2019-2020/allegati/bando-diritti-umani

Progetto Speak Up: Prendi la parola! – APERTE LE ISCRIZIONI AL WORKSHOP FINO AL 20 NOVEMBRE

Sono aperte fino al 20 novembre le iscrizioni al workshop gratuito “Conosci i tuoi diritti e falli conoscere”, un percorso di 4 incontri attraverso il quale i partecipanti saranno guidati da esperti nella ideazione e costruzione di una campagna di sensibilizzazione sui diritti e contro xenofobia, razzismi e discriminazioni.

Trovate tutte le informazioni sula pagina Globo Speak Up! Prendi la parola! – workshop

Volantino – speak-up-volantino-nuovo

Globo Speak Up! Prendi la parola! – news e informazioni wokshop

NEWS

Il progetto Speak Up! Prendi la parola! continua…

la nuova fase del progetto Speak Up! avrà come obiettivo la creazione di una campagna di sensibilizzazione per i diritti e contro xenofobia, razzismi e discriminazioni, ideata e costruita grazie al contributo delle persone di origine straniera.

Globo Speak Up è sostenuto dalle seguenti associazioni: Diversa/mente come capofila, CESD, Avvocato di strada, A.M.I.S.S., Universo Interculturale, Associazione Donne Africane Migranti, Geopolis e Youkali. E’ co-finanziato dal Comune di Bologna e dalla Regione Emilia Romagna

Con Speak Up! fase 1 i migranti hanno avuto la possibilità di esprimere le loro riflessioni, opinioni e vissuti in riferimento ai diritti e alle discriminazioni; ora con Speak Up! fase 2 avranno la possibilità di diffondere queste riflessioni attraverso una campagna di comunicazione.

Il progetto prende il via con il Workshop “Conosci i tuoi diritti e falli conoscere” 

IL WORKSHOP

Sono aperte fino al 13 novembre le iscrizioni al workshop gratuito “Conosci i tuoi diritti e falli conoscere”, un percorso di 4 incontri attraverso il quale i partecipanti saranno guidati da esperti nella ideazione e costruzione di una campagna di sensibilizzazione sui diritti e contro xenofobia, razzismi e discriminazioni.

Argomenti del workshop:

  • Conoscere i propri diritti: dal diritto alla cittadinanza italiana al diritto di libertà di professare la propria religione; diritto all’istruzione e discriminazioni; uguaglianza tra i generi e diritti delle donne;
  • Analisi delle rappresentazione dei migranti in Italia;
  • Felicità della comunicazione: come si costruiscono processi comunicativi efficaci;
  • Processi di autorappresentazione;
  • Modelli di comunicazione: le pratiche guerrilla;
  • Linguaggi, registri, toni: come scegliere il taglio della comunicazione;
  • Come misurare gli effetti della comunicazione.

Il gruppo di partecipanti sarà formato da massimo 12 persone, che saranno selezionate in modo da rappresentare sia gli uomini che le donne migranti e le nuove generazioni.

Si richiede l’impegno a partecipare a tutti e 4 gli incontri in programma. 

E’ previsto un servizio di baby sitter

Per iscriversi contattare Luisa Granzotto oppure inviare una mail a diversamente.bologna@gmail.com specificando in oggetto “iscrizione workshop”

Maggiori informazioni nel volantino – speak-up-volantino-nuovo

Progetto Speak Up! – pubblicazione video “Un thé con gli attivisti” e sintesi focus group

Potete trovare tutte le novità sul progetto nelle pagine dedicate, cercando: “Un thé con gli attivisti” e “Focus Group”.

In alternativa cliccate su questi link: Un thé con gli attivisti // Focus Group

Maggiori info sulla pagina facebook: Speak Up: prendi la parola

Master in “Diritti Umani, migrazioni, percorsi di inclusione interculturale” dell’Università di Bologna

L’obiettivo centrale del Master, il cui programma è consultabile sul sito https://master.unibo.it/diritti-umani-migrazioni-percorsi-inclusione/it , è di formare, attraverso la collaborazione con l’associazione “Diversa/mente”, per il secondo anno, allievi altamente specializzati e qualificati per progettare, promuovere e gestire interventi che mirino a prevenire e arrestare violazioni dei diritti umani, e ad implementare progetti di accoglienza e integrazione dei migranti.

 Master in Pillole

 Livello: Master di primo livello

Format: Part-time (venerdì e sabato)

Crediti Formativi: 60 CFU. 205 ore di didattica frontale, 30 ore di seminari, 300 ore di tirocinio

Durata: annuale

Costo: 3.500 euro

Scadenza bando: 22/11/2019

Periodo di svolgimento: gennaio 2020 – giugno 2020

 Insegnamenti

 □ Diritti Umani, Multiculturalismo e Relazioni Euro-mediterranee.Teorie della giustizia, Giustizia globale e Migrazioni

□ Diritti dei Minori e rapporto Migrazioni-Sviluppo

□ Diritto dell’Unione Europea e Tutela dei Diritti Umani

□ Migrazioni, aiuto internazionale e mutamenti climatici

□ Diritti Umani nel Mediterraneo. Il ruolo delle ONG

□ Diritto musulmano e Diritti Umani

□ Migrazioni e Diritto d’Asilo

□ Migrazioni, Salute e Integrazione

□ Antropologia e Diritti Umani

□ Per un’etica dell’incontro: elementi base dell’etnopsichiatria e dell’etnopsicoanalisi per una comunità inclusiva

□ Media, Migrazioni e Diritti Umani

 

Contatti

 Segreteria: Cinzia Cortesi, master@fondazioneflaminia.it

Tel. 0039 0544 34345

 Il bando è visibile sul sito dell’Università di Bologna https://www.unibo.it/it/didattica/master/2019-2020/allegati/bando-diritti-umani

 

scarica la cartolina

master-diritti-cartolina-2019master-diritti-cartolina-2019

Formazione a operatori di servizio a bassa soglia Forum Bolzano

Percorso di formazione con gli operatori di “Forum” servizio di la prevenzione di Bolzano. Si tratta di una formazione di 3 incontri, ognuno della durata di 8 ore Gli operatori coivolti lavorano su diversi fronti: servizi di bassa soglia con utenti che vivono in strada, lavoro con adolescenti e servizi di accoglienza.
I temi che abbiamo trattato e che tratteremo sono: L’adolescenza come rito di passaggio, I riti di passaggio dell’adolescenza e cosa questi significano nei diversi contesti culturali. Cosa significa lo sguardo dell’altro sull’adolescenza, Adolescenza e devianza. Il ruolo dell’Istituzione nel saper accogliere o meno la sofferenza dei propri operatori il CT degli operatori che lavorano in situazioni a bassa soglia.

Progetto SpaceLab SEST del Quartiere Savena Formazione operatori

Grazie alla collaborazione con l’associazione “Acqua della Luna”nel contesto del progetto SpaceLab abbiamo proposto un ciclo di tre incontri di formazione per un gruppo di operatori che comprende volontari del doposcuola, educatori del territorio e insegnanti delle scuole del territorio. Gli incontri concernevano: pratiche di inclusione, il controtranfert culturale, il ruolo dell’istituzione in senso contenitivo e generativo, la metodologia di confronto in gruppo di situazioni difficili.

Inaugurazione della sede in via de’ Buttieri mercoledì 18 settembre

Cari soci, care socie,
le attività riprendono e ci farebbe piacere partire da un momento informale di incontro.
Da pochissimo abbiamo a disposizione un paio di serate alla settimana, il mercoledì ed il giovedì, negli spazi di via Via de’ Buttieri 13b . Abbiamo pensato ad una festa di inaugurazione e di inizio!
 
Ci troviamo per un dopocena, alle 21, il 18 settembre,  possiamo incontrarci al di là delle attività che ci impegnano e chiacchierare tra di noi. Ciascuno può portare qualcosa da bere o sgranocchiare.
Vi aspettiamo allora! è gradita una conferma.
Colgo l’occasione per ricordare anche altri appuntamenti di settembre; i referenti dei gruppi vi contatteranno con maggiori dettagli:
il gruppo clinico si incontrerà mercoledì 11 settembre alle 21.00
il gruppo formazione ha fissato giovedì 26 settembre alle 21.00
le attività saranno svolte in sede.
Un caro saluto,
a presto
La Presidente
Erika Agresti

Collaborazione con ASP Rodriguez e ASL di San Lazzaro

Dopo alcuni anni di collaborazione e reciproca conoscenza e stima con i Servizi del territorio di San Lazzaro, il 23 gennaio scorso è stata firmata la convenzione della durata di due anni. Sperimentiamo un interessante modello di intervento a più livelli: formazione, supervisione e clinica.

CONVENZIONE TRA L’ASP RODRIGUEZ E L’ASSOCIAZIONE DIVERSA/MENTE PER
L’ATTUAZIONE DI UN PROGETTO A FAVORE DEI SERVIZI SOCIALI MINORI E
DISABILI ADULTI DEL DISTRETTO DI SAN LAZZARO DI SAVENA FINALIZZATO
ALLA FORMAZIONE E SUPERVISIONE DEGLI OPERATORI E ALLA PROMOZIONE
SOCIALE DI PERSONE DI DIFFERENTI ORIGINI LINGUISTICHE E CULTURALI

 

2019-10-asp-san-lazzaro-rodriguez-convenzione